mercoledì 23 aprile 2008

Tutta PU nella torre

Tantissimi amici ieri sera a Post Utopia per il vernissage che ho organizzato per la nuova opera di Asian Lednev che si chiama "Skin Tower". Ci siamo trovati alla G Room, poi ci siamo tippati in cima alla torre, quindi ci siamo lasciati tutti cadere all'interno. La discesa ha subito rapito tutti, la torre ci ha risucchiati facendoci scendere molto lentamente e permettendoci di sentire, osservare, captare, e anche chiacchierare in modo estremamente rilassato. In un momento come quello attuale in cui si stanno ridefinendo molte cose di Post Utopia e gli animi sono molto turbati, la torre di Asian è stato un momento di relax importante, una bolla che ha isolato tutto e tutti dalle vicende del mondo sl esterno.
La torre di Asian ha assunto un ruolo bizzarro: nata come pura arte, è poi diventata un casus belli, scatenando tante polemiche (che non ho condiviso minimamente) e infine ha fatto da COLLANTE, perché ieri sera gran parte di PU era dentro di essa e il gruppo si è ritrovato ancora più unito di prima.
Ringrazio ancora tutti gli amici che hanno partecipato e che hanno commentato nei loro blog (vedi Liu, Asian, Joannes); è sempre bello avervi vicino.

3 commenti:

Antonio Candeliere ha detto...

bel blog

asian lednev ha detto...

E' stato davvero bello anche per me. Mi associo ai ringraziamenti di Roberta

gboccia ha detto...

Riesco solo ora a commentare e fare post di unod egli eventi più partecipativi e ad alto contenuto simbolico che ho vissuto qui dentro SL.
Grazie a te, Roberta, per aver dato la possibilità a questo modo di pensare il lavoro artistico dentro SL di trovare una casa e a noi di poterci vivere.